Set 02 2015

Pop Economy tra Big Data, Gamification e Crowdfunding

Published by at 14:57 under libri,segnalazioni

luciano pop economyQuesta recensione va cominciata con una premessa ragionevole quanto necessaria: poi ognuno metta la tara, come meglio crede.
Conosco Luciano Canova, l’autore, dal primo anno di università, da quando sentivano il mitico prof. Marco Cattini di storia economica spiegare il suo obiettivo per quell’anno, quello di fare un corso di igiene mentale – espressione che ormai, da allora, ho fatto mia –  per aiutarci a pensare da storici con tutto quel che ne consegue: profondità di giudizio, capacità di considerare più aspetti e variabili, l’abilità di immedesimarsi nella razionalità dei diversi soggetti che avremmo incontrato.
Ecco, Luciano con Pop Economy (Hoepli) ha perfettamente assimilato quell’insegnamento e sia riuscito a combinarla con gli insegnamenti di quel libro immortale che è Lezioni Americane del buon Calvino.
Dopo un attacco così non vorrei alzare il livello dell’aspettativa: Pop Economy è un libro divulgativo, sistema argomenti già conosciuti per gli addetti ai lavori che quotidianamente si informano leggendo riviste e blog da tutto il mondo, ma non si limita a mettere ordine a diverse materie e spunti ma ha il grande merito di porre delle domande e di lasciare al lettore la curiosità di seguirlo nei suoi ragionamenti.
Ho in particolar modo apprezzato i capitoli sulla “Spinta Gentile”, le “Cascate Informative” e le “Reti della Società Iper-connessa”. La prosa è scorrevole, le citazioni sono mai banali e gli esempi sono chiari.

Non voglio rovinare la sorpresa ma sono soldi ben spesi (10,97 euro carta, 5,97 su Kindle con possibilità di un estratto gratuito) per una gradevole lettura di poche ore che vi aiuterà a restare curiosi.

Commenti disabilitati su Pop Economy tra Big Data, Gamification e Crowdfunding

Comments are closed at this time.