Nov 20 2012

CheBanca! Che like su Facebook!

Published by at 11:46 under segnalazioni,social network

Ieri allo spazio Pavè c’è stata una chiacchierata informale con i vertici di CheBanca!, la costola online del gruppo Mediobanca dedicata al retail. Il motivo di tanto interesse stava nell’attenzione che CheBanca ha avuto nei confronti delle tematiche a me care. Il loro CheFuturo rappresenta infatti uno degli esperimenti più riusciti di engagement dai tempi di Telco & Co. di Franco Carlini. 

L’occasione dell’incontro era l’imminente apertura della pagina Facebook – nel 2012 non dovrebbe essere una notizia – ma anche fare un po’ il punto della situazione del banking, soprattutto online, in Italia. Ma è anche vero che sono poche le banche che si presentano sui social network direttamente senza prenderla alla larga (si veda ad esempio la pur brava BNL). Le implicazioni saranno customer service e marketing.

Azzardato o calcolato, è un rischio che CheBanca! prende consapevolmente e per il quale ci vuole coraggio, vista la fama che circonda le banche in questo particolare momento storico.
Durante la presentazione, i dati più interessanti sono stati quelli relativi al processo di acquisizione e di utilizzo da parte dei 500mila clienti, dal 2008 ad oggi:
· 62% (più della metà) dei clienti CheBanca! lo diventano tramite filiale. Questo è un dato previsto vista la predilezione italiana, e non solo, ad affidarsi allo sportello, al netto della tecnologia e della user experience della piattaforma. 
· Ma solo il 30% dei clienti CheBanca! ha visitato la filiale almeno una volta l’anno e tendenzialmente per operazioni di cassa.
Anche i clienti ‘filiale-centrici’ ossia più legati al vecchio modo di usare la banca:
· Dopo 1 anno il 55% impara a utilizzare il web, riducendo le visite in filiale.
· E dopo 4 anni di anzianità la percentuale sale al 70%.
· La percentuale di clienti più rilevante è quella dei 25-34enni.
Questo dovrebbe favorire le curve di apprendimento rispetto all’uso del banking online. 

Queste percentuali sono particolarmente significative perché dicono un cosa molto semplice: per le operazioni più comuni, le persone possono acquisire facilmente, a qualsiasi età, le competenze per gestire le proprie operazioni online.

Si vedrà fra qualche mese come gli utenti sfrutteranno la pagina Facebook e come in CheBanca! la useranno a fini marketing. Intanto un plauso ai vertici di CheBanca! che decidono di giocarsi la partita sui social media.

 

 

Commenti disabilitati su CheBanca! Che like su Facebook!

Comments are closed at this time.