Gen 11 2011

Tra Crowdsourcing e bookcrossing, facciamo un esperimento?

Published by at 09:30 under io,libri

Chi non adora ricevere regali, soprattutto tornati al lavoro dalle vacanze, sulla scrivania? Così, uno dei due sorrisi della giornata è stato trovare il libro sul Crowdsourcing di Jeff Howe con gli auguri di Bruno e dello staff di TheBlogTV che ne ha curato l’edizione italiana.
Non l’ho ancora letto ma mi piacerebbe riuscire a farlo in un paio di settimane per poi passarlo a qualcun altro che a sua volta può passarlo a qualcun altro e così via: bookcrossing del crowdsourcing, I dig it! Dopo 5-6 persone mi piacerebbe metterlo in libreria ma prima vorrei condividere questa cosa: quando si hanno fortune come questa, non si deve essere soli. It’s always more fun to share with everyone!

Insomma, le regole sono queste:

  1. Si tiene il libro per max due settimane.
  2. Appena lo si riceve, si scrive un post come questo per aprire la successiva selezione.
  3. La selezione si basa su criteri puramente arbitrari di chi ha appena ricevuto il libro.
  4. Consegna a mano (nei limiti), a posta (a carico del destinatario).
  5. Sui libri si possono vergare tutte le note che si vuole purché in matita.
  6. Ritorno al sottoscritto.

Sarà mia cura rileggerlo e segnare tutte le note più interessanti per farne un post über-crowded.

Ovviamente sembrano regole di chi porta il pallone all’oratorio pappappero ma dimenticavo il principio più importante: essendo il crowdsourcing, le regole si possono cambiare (tranne la 5, per favore: ci tengo blink blink), a maggioranza.

Proviamo? Il criterio per il T1 lo vorrei dare al primo milanese, anche d’adozione, che mi scrive la cosa più figa che gli è capitata nel 2010 tra le mura dei bastioni.

4 responses so far

4 Responses to “Tra Crowdsourcing e bookcrossing, facciamo un esperimento?”

  1. Aliceon 11 Gen 2011 at 09:59

    il futuro è lo sharing!

  2. ilDemaon 11 Gen 2011 at 10:03

    Ci sto, sono il tuo secondo!

    Parto prevenuto però, secondo me quel libro è una cialtronata (con rispetto, ovviamente). Insomma, me lo studio e:
    1. ti faccio delle note critiche
    2. magari mi ricredo
    3. faccio tutto quello che indichi ai punti 1, 2, 3, 4, 5. Per il 6 bisogna che il libro passi altri 10/12 mani (ne abbiamo 2 a testa, vero?!)

    Suggerisco che chi passa il libro al successivo dovrebbe regalargli il segnalibro che ha usato per leggerlo. Così, tanto per amore universale!

    Bella lì,
    F

  3. […] This post was mentioned on Twitter by pedroelrey. pedroelrey said: RT @ztomiolo: Facciamo un esperimento tra bookcrossing e crowdsourcing? http://cot.ag/eplzj1 #wcrowd […]

  4. ilDemaon 11 Gen 2011 at 14:16

    Oooops, non avevo letto del criterio per il T1. Ci penso e vedo se sono papabile.